Il nuovo Spark 2

Tutti si alzano in piedi ogni volta che si parla di un nuovo drone DJI. Anche noi – Flyfranciacorta – siamo uno di quelli apassionati.

Soltanto al pensiero al Spark 2 ci fa un grande piacere.

La tecnologia dei droni è in continua evoluzione e ciò significa che c’è sempre spazio per i miglioramenti del prodotto.

Significa anche, che DJI è per sempre alla ricerca del mestiere perfetto. Mantiene anche i concorrenti competitivi, e questa è sempre una buona notizia per i consumatori.

spark 2

Cosa c’è di sbagliato con il primo Spark originale? 

Non c’è niente di sbagliato con l’originale DJI Spark di per sé.

È stato e continua ad essere una rivelazione nel mondo dei droni.

Il drone Spark ha raggiunto un pubblico molto ampio. Ha un bell’aspetto, semplicità e facilità d’uso e i controlli di gesti e atterraggi sulla mano sono ancora le sue principali attrazioni.

Tuttavia, DJI Spark ha lasciato ampio spazio per miglioramenti nonostante la sua popolarità.

Questi potrebbero non essere ovvi per i principianti, ma guardano con ammirazione al pilota esperto che richiede di più. È possibile che otterremo un Spark Pro prima di ottenere lo Spark 2? Spark Pro potrebbe essere una versione truccata della Spark esistente con un tempo di volo più lungo e una fotocamera 4K.

Presentazione del nuovissimo DJI Spark 2

OK, il titolo è in qualche modo fuorviante. 🙂

Possiamo comunque speculare su DJI Spark 2 con una certa precisione. L’azienda manterrà sempre qualche sorpresa e questo è grandioso per tutti noi. 

Ci sono un sacco di speculazioni in giro su DJI Spark 2. La maggior parte di questa congettura è un’assurda sfrontatezza da fonti non autorizzate. Altre opinioni sono più pratiche e alcune molto probabili.

Ecco una breve lista degli otto miglioramenti che potremmo vedere in Spark 2:

    1. Gimbal meccanico a 3 assi
    2. Risoluzione della fotocamera 4k
    3. Controllo dei gesti più reattivo
    4. Tempo di volo più lungo
    5. Raggio di volo più lungo
    6. Comandi vocali
    7. Evitare ostacoli a 360 °
    8. Bracci pieghevoli

Ci sono alcuni altri potenziali aggiornamenti da considerare. Diamo un’occhiata a ciascuno di questi e ai motivi per cui sono così importanti.

1. Spark 2 dovrebbe avere un gimbal a 3 assi

L’attuale DJI Spark ha un gimbal stabilizzato a 2 assi.

Senza voler diventare troppo tecnico, un gimbal a 3 assi semplicemente migliorerebbe la stabilità del video e quindi la qualità.

Questo perché un gimbal a 2 assi si stabilizza solo su 2 assi (pitch & roll). Un gimbal a 3 assi è migliore perché si stabilizza su 3 assi (yaw, pitch and roll).

Il terzo motore aiuta a ridurre il movimento orizzontale nervoso chiamato anche effetto jello.

2. Embrace risoluzione fotocamera 4K

Una delle più grandi delusioni con DJI Spark è stata la fotocamera 1080P.

Non c’è niente di sbagliato nel video 1080P ad alta definizione (HD).

Il problema è che molti droni di macchine fotografiche al giorno d’oggi – anche i modelli meno costosi – hanno 4K Ultra High Definition (UHD) come standard.

La risoluzione più alta significa maggiore qualità.

Questo è il motivo per cui tutti si aspettano che il video 4K sia una priorità assoluta per qualsiasi nuovo DJI Spark 2.

3. Controllo dei gesti più reattivo

Tutti amano l’innovativa capacità di controllo gestuale di DJI Spark.

Non è solo magico è molto pratico per volare a corto raggio. Significa che non è necessario utilizzare un telecomando (RC) o un dispositivo mobile con un’app per far volare l’imbarcazione.

Il controllo dei gesti ha margini di miglioramento come in tutte le nuove tecnologie.

La speranza è quella di migliorare i sensori del drone per renderlo ancora più efficiente.

L’attuale controllo dei gesti richiede un bel po ‘di pratica e precisione. Il pilota deve essere abbastanza vicino all’aereo ma non troppo vicino in modo che possa riconoscere i gesti.

Un sensore migliorato sarebbe più preciso e quindi ha un margine di manovra in caso di un leggero errore umano.

4. Tempo di volo più lungo

Il tempo di volo di alcuni droni non ha nemmeno due cifre.

Nessun drone di fotocamera del consumatore raggiunge mai le triple cifre.

Il miserevole tempo di volo massimo di 16 minuti di DJI Spark è stato una grande delusione.

Anche le batterie di ricambio DJI sono costose. Peggio ancora, i loro droni non accettano batterie di terze parti più economiche.

La speranza è che DJI ci colpirà con un tempo di volo migliorato di circa 25 minuti.

5. Raggio di volo più lungo

Il DJI Spark ha una portata massima di soli 100 metri se usi l’app.

Con il controller opzionale, la portata è estesa a un massimo di 2.2 km. Questo è estremamente basso rispetto al DJI Mavic Pro a 7.9 km.

La gamma massima di Spark rappresenta la prestazione ideale. 2.2 km suona come un sacco ma questo può facilmente finire per essere molto meno con ostacoli nel modo.

È possibile che DJI rilascerà una versione DJI Spark Pro con una portata più lunga?

6. Comandi vocali

Perché non introdurre alcuni comandi vocali nella nuova Spark 2?

La tecnologia è già disponibile e sarebbe una caratteristica chiara.

Dovrebbe includere cose come “Ritorno a casa”, “Seguimi” e tanti altri.

Lo sappiamo che è uno dei miglioramenti meno probabile, però, mai dire mai!

7. Evitare ostacoli a 360 gradi

Ci sono molti droni là fuori che non ostacolano gli ostacoli.

Il DJI Spark lo fa, ma potrebbe essere migliore di quello che è. In questo momento il sistema di evasione di Spark utilizza sensori a infrarossi.

Migliorare i sensori di evitamento di Spark farebbe piacere a molti piloti.

L’aggiunta di sensori laterali e posteriori farebbe risparmiare parecchie collisioni di rami in particolare. Sarebbe particolarmente utile quando si vola in modalità più avanzate.

8. Braccia pieghevoli

Il DJI Spark è già piccolo, leggero e incredibilmente addato per borse piccole.

Ma immagina se quelle braccia potrebbero in qualche modo piegarsi nel suo corpo.

Questo lo renderebbe il anche più trasportabile.

 Alla fine …

Considerazioni finali sul tanto atteso DJI Spark 2 Quando guardi da vicino l’innovativo e popolare DJI Spark è facile vedere quanto spazio ci sia ancora per miglioramenti. Potremmo avere anche delle sorprese.

Cose come nuove modalità di volo, resistenza all’acqua o impermeabilità e passaggio alla tecnologia Lightbridge.

Sarebbe utile anche l’introduzione di un limite di altezza o distanza.

Alcuni di questi aggiornamenti sono obbligati a non accadere, se non altro per cui DJI deve mantenere una differenza tra la serie Mavic Pro e Spark in modo che le persone vedano ancora l’aggiornamento come utile.

Una telecamera 4K è una delle principali cose che separa i due droni al momento.

Le otto considerazioni in questa pagina sono le più discusse e quindi le più probabili.

Possiamo aspettarci di vedere alcune o tutte queste cose materializzarsi nel nuovo DJI Spark. Quel che è meno probabile in qualsiasi momento è un annuncio di qualsiasi data di rilascio di Spark 2.

Sta per accadere, nessuno lo dubita, ma provare a mettere una data su di esso sarebbe davvero una pugnalata al buio in questo momento.

Il Nuovo DJI Spark 2
Tagged on:                     

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pin It on Pinterest